L'onta che seguì subito dopo, quando egli prese a schiamazzare, inseguendomi oltre il ponte coi suoi chiccirichì, come un galletto estremamente avvilito che mi aveva conosciuto quando ero un fabbro, completò il disonore con cui lasciai la cittadina, e ne venni per così dire, espulso in aperta campagna. Ma, a meno di togliere la vita... Continue Reading →

Annunci

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: