siamo noi…

…Siamo noi la chiave di tutto, del bene e del male che riceviamo?

https://i0.wp.com/41.media.tumblr.com/44bc144aefd7722a1fba91570e64d9fb/tumblr_n99oqvxdJl1qjaeb6o1_1280.jpg

Annunci

29 commenti Aggiungi il tuo

  1. massimobotturi ha detto:

    ne siamo un fattore determinante, ma non l’unico

    Liked by 1 persona

    1. Musa ha detto:

      se non fosse che ricadiamo nella dialettica fortuna/sfortuna…

      Mi piace

  2. pjperissinotto ha detto:

    Domandina facile facile che meriterebbe risposte multiple. 🙂
    Io per lo più penso che solo lavorando con la nostra vita interiore possiamo aiutare le persone che ci circondano a regalarci il bene che desideriamo. E’ un processo complicato e interessante.
    E il titolo del tuo blog mi ha sempre ispirato questa riflessione.

    Liked by 1 persona

    1. Musa ha detto:

      E’ il motivo per cui l’ho scelto, lavorare con la vita sta anche per lavorare con la nostra vita interiore. Mi trovi d’accordo con il tuo pensiero:)

      Liked by 1 persona

  3. Francesca ha detto:

    Sono tentata di rispondere di si, forse perché mi piace pensare che stia a noi decidere da cosa farci influenzare e da chi farci condizionare, noi stessi compresi. Noi in prima persona, con tutto quello che ci hanno insegnato/inculcato nella testa; per quello che mi riguarda, mi capita spesso di essere la mia più crudele detrattrice. Il difficile è, credo, difenderci rafforzando l’amore che dovremmo nutrire per noi, la nostra accettazione e comprensione, con tutti i difetti e i pregi.

    Mi piace

    1. Musa ha detto:

      Nasconde una certa esitazione l’uso del verbo “dovremmo”. Si’ -dovremmo- nutrire amore per noi e, nella migliore delle ipotesi, questo dovrebbe (rieccolo) aiutarci anche nelle relazioni con il prossimo ed in linea generale con la nostra Vita. Manca l’ingranaggio per farlo funzionare questo meccanismo! Esiste forse una chiave?

      Mi piace

  4. newwhitebear ha detto:

    Certamente noi siamo nel bene e nel male i creatori della nostra vita, attraverso le scelte che ogni istante eseguiamo. Dietro a questo scanrio un burattinaio, di nome destino, tira i fili di noi burattini per mettere in scena lo spettacolo della nostra vita.

    Mi piace

    1. Musa ha detto:

      penso di aver smesso di credere nel Destino, sebbene ne fossi una fan accanita! Non esiste, esistono invece condizioni favorevoli o non sfavorevoli che si presentano. Un rapporto di causa-effetto… hai presente Democrito? o Hume? qualcosa del genere 😀

      Liked by 1 persona

      1. newwhitebear ha detto:

        Certo che conosco Democrito e Hume e le loro teorie. Però non c’è niente di casuale nelle nostre scelte. Le codizioni della nostra vita non sono favorevoli oppure no. Ogni gesto, ogni scelta è determinata da un disegno preordinato. Tu puoi imparare a leggeree a scrivere ma se vinci o perdi, se hai un incidente oppure no, dipende da qualcosa che non riesci a governare.

        Liked by 1 persona

      2. Musa ha detto:

        continuo a vederla come un rapporto di causa-effetto..

        Liked by 1 persona

      3. newwhitebear ha detto:

        Prova a pensare a questo. Sei in macchina e per un pelo non fai incidente. Solo causa/effetto oppure una manina del destino ha impedito il crash?

        Liked by 1 persona

      4. Musa ha detto:

        causa-effetto.. manovra giusta? riflesso? condizione favorevole?

        Mi piace

      5. newwhitebear ha detto:

        Niente di tutto questo. Solamente un caso fortuito, perché era destino così.

        Liked by 1 persona

      6. Musa ha detto:

        ma non esiste il Destino..

        Liked by 1 persona

      7. newwhitebear ha detto:

        ESiste, esiste.

        Liked by 1 persona

      8. Musa ha detto:

        nu 😀

        Mi piace

  5. silviacavalieri ha detto:

    La mia risposta è no. Siamo incastrati in una catena di eventi che iniziano molto prima di noi, pedine di un domino infinito.

    Mi piace

    1. Musa ha detto:

      mi butto nel discorso, sento aria di filosofia..gioco la carta di Hume. Non possiamo parlare di infinito in relazione a noi essere umani, perchè come tali siamo finiti e limitati.

      Mi piace

      1. silviacavalieri ha detto:

        In effetti, io non posso dire quanto durerà questo domino, che ha avuto inizio… all’inizio. Certo è molto lungo (perdonami il termine infinito!)

        Mi piace

      2. Musa ha detto:

        forse se non c’è un fine non c’è neanche un inizio… ahah, perdonami tu, ho esagerato con il soffermarmi su quella parola, mi ha tentato 😀

        Liked by 1 persona

      3. silviacavalieri ha detto:

        Tenta molto, lo so!

        Liked by 1 persona

      4. Musa ha detto:

        ahah:)

        Mi piace

  6. enricogarrou ha detto:

    In parte si, per il resto sono d’accordo con Massimo Botturi. Un caro saluto

    Mi piace

    1. Musa ha detto:

      un caro saluto anche a te, grazie per la risposta 🙂

      Mi piace

  7. newwhitebear ha detto:

    A proposito di destino. Si legge dai media particolari del terribile terremoto in Nepal, dove sono morti alcuni italiani. Di un gruppo di amici, quattro, che facevano trekking, due si sono salvati e due no, perché si sono attardati.
    Destino o causa/effetto? La causa sicuramente è stata il terremoto, l’effetto di essere nel posto sbagliato nel momento sbagliato? Oppure c’era scritto nel loro destino che era giunto il momento? In quegli istanti lucidità, sangue freddo, riflessi contano fino a un certo punto (se non sei mai stata coinvolta in scosse di terremoto, puoi faticare a capire cosa si vive in quei momenti) ma quello che serve è la fortuna di scivare oggetti e distruzioni. Detto semplicemente non è ancora arrivato il tuo momento.

    Liked by 1 persona

    1. Musa ha detto:

      si trovavano al momento sbagliato nel posto sbagliato. Concatenazione di eventi. Niente Destino anche stavolta.

      Liked by 1 persona

      1. newwhitebear ha detto:

        Sei imperdonabile. Chi si trova nel posto sbagliato al momento sbagliato è frutto di quello che al momento del concepimento sta scritto nel nostro destino.
        Coimunque ti auguro di essere sempre nel posto giusto al momento giusto.

        Mi piace

      2. Musa ha detto:

        Perchè imperdonabile? Non credo nel Destino, non c’è niente di scritto o di già detto, ti puoi basare sulle circostanze e gli eventi causa – effetto. Non saró sempre nel posto giusto al momento giusto. Ecco perchè hanno detto “previdente” quanto possibile

        Mi piace

E tu, cosa ne pensi?

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...