PATCH ADAMS

Ogni persona che venga al ranch e necessiti di un aiuto fisico o mentale in qualunque forma è un paziente, ma nello stesso tempo, ogni persona che venga al ranch e si incarichi di prendersi cura degli altri che sia cucinare per loro, lavarli o anche semplicemente ascoltarli, ecco che diventa un medico. Uso il termine in senso lato signori, ma un medico non è qualcuno che aiuta qualcun altro? Quando il termine medico ha preso un eccezione referenziale? A che punto della storia un medico è diventato più di un fidato e dotto amico che visitava e curava gli infermi? Voi mi chiedete se esercito la medicina..se questo significa aprire la porta a chi ha bisogno, a chi è sofferente.. accudirlo, ascoltarlo e mettergli un panno freddo in fronte, finché la febbre non si abbassa, se è questo fare il medico, se è questo curare un paziente allora mi dichiaro colpevole signori.
Ha considerato le implicazioni del suo modo di agire?se uno dei suoi pazienti morisse?
 Che cos’ha la morte che non va? Di cosa abbiamo così mortalmente paura? Perché non trattare la morte con un po’ di umanità e dignità e decenza e dio non voglia perfino di umorismo. signori il vero nemico non è la morte. Vogliamo combattere le malattie? Combattiamo la più terribile di tutte..l’indifferenza. nelle vostre aule ho assistito a disquisizioni sul transfert e la distanza professionale. Il transfert è inevitabile signore. Ogni essere umano ha un impatto su di un altro. Perché vogliamo evitarlo in un rapporto paziente medico? È sbagliato quello che insegnate nelle vostre lezioni, la missione di un medico non deve essere solo prevenire la morte ma anche migliorare la qualità della vita. Ecco perché se si cura una malattia o si vince o si perde.. se si cura una persona vi garantisco che in quel caso si vince qualunque esito abbia la terapia. Qui vedo oggi un’aula piena di studenti di medicina. Non lasciatevi anestetizzare, non lasciatevi intorpidire di fronte al miracolo della vita. Vivete sempre con stupore il meraviglioso meccanismo del corpo umano. Questo deve essere il fulcro dei vostri studi e non la caccia ai voti che non vi daranno alcuna idea di che tipo di medico potrete diventare. E non aspettate di essere in corsia per acquistare la vostra umanità, sviluppate subito la capacità di comunicare. Parlate con gli estranei, con gli amici, con chi sbaglia numero.. con chi vi capita! E coltivate l’amicizia di quelle stupende persone che vedete in fondo all’aula, infermiere che possono insegnarvi, stando con la gente tutti i giorni, tra sangue e merda e hanno un patrimonio di conoscenza da dividere con voi e così fate con quei professori che non sono morti dal cuore in su. Condividete la passione che hanno, fatevi contagiare, signore io voglio fare il medico con tutto il mio cuore! Io volevo diventare medico per assistere il mi prossimo.. e per questo motivo ho perso tutto..però così ho anche guadagnato tutto: ho condiviso le vite dei pazienti e del personale dell’ospedale. Abbiamo riso insieme e pianto insieme. Questo è ciò che voglio fare nella mia vita. E dio mi sia testimone comunque decidiate oggi guarderò ancora con fiducia al mio scopo, diventare il miglior medico che il mondo abbia mai visto.  Voi avete la facoltà di impedire che io mi laurei, potete impedirmi di ottenere il titolo, il camice bianco. Ma non potete controllare il mio spirito, non potete impedirmi di apprendere, non potete impedirmi di studiare.. a voi la scelta avermi come collega di lavoro, passionale, oppure avermi come voce fuori dal coro signori, sincera e determinata signori. In entrambi i casi verrò forse considerato una spina. Ma vi prometto una cosa: sarò una spina che non riuscirete a togliere!
Molto bene, e adesso?che cosa vuoi da me? Si potrei farlo, lo sai che tu che non mi fermeresti, quindi rispondimi ti prego.. dimmi che cosa stai facendo.. va bene, analizziamo la logica, tu crei l’uomo, l’uomo sopporta dolori ed enormi sofferenze, l’uomo alla fine muore. Avresti potuto anche lavorarci sopra un po’ di più prima di passare direttamente alla creazione. Hai riposato il settimo giorno, potevi dedicare quel settimo giorno alla compassione. Sai che ti dico? Non ne vale la pena..

Annunci

8 thoughts on “PATCH ADAMS

  1. La mia facoltà di medicina ideale? Nel piano di studi dovrebbe comprendere, all’inizio del cursus, un anno intero di studi teorici e pratici di “ascolto” del paziente (ovvero del prossimo, dato che che chiunque ha bisogno del nostro aiuto è un nostro paziente). Questa “materia” di studio è propedeutica ad ogni altra e non dovrebbe mai essere abbandonata. Come può un medico stilare una buona anamnesi se non ascolta il suo interlocutore? Spesso tutta la cura si basa su un ‘idea preconcetta che il cattivo medico si fa del paziente! Una preghiera ai medici e agli infermieri: non depredate i pazienti della loro dignità e della loro personalità! Facendolo, li private della volontà di guarire, prima vera medicina da somministrare.

    Liked by 1 persona

  2. Il medico è diventata una professione come quella del postino, che porta buste e cartoline a domicilio senza capire se porta gioia o dolore.
    Come vedo il medico? O come dovrebbe essere? Non lo so con esattezza ma idealmente dovrebbe essere il confidente e nello stesso tempo il poliziotto. Confidente perché dovrebbe ascoltare, dare fiducia. Poliziotto perché dovrebbe indagare finché la soluzione non è a portata di mano.

    Liked by 1 persona

  3. L’ha ribloggato su intempestivoviandante's Bloge ha commentato:

    Ne ho parlato ieri in un commento. Non potevo proprio non ribloggarlo, avendolo letto poi in questo momento così “denso” per me di cose, emozioni, pensieri… Sono due citazioni da Patch Adams. Un film sempre citato come esempio dell’aspetto più sdolcinato di Robin Williams. Non vi dirà che è quello che amo di più perché non è vero (in questo momento al primo posto c’è Good Morning vietnam, ma potrei cambiare idea domani). Però è comunque un film che amo, questo sì.

    Mi piace

E tu, cosa ne pensi?

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...