Abitudine o convenzione?

L’amore può essere muto, indifferente, asfissiante, senza contatto, senza il bisogno di cercarsi?

Che sentimento è, se è privo delle più belle emozioni?

Vi sono persone insieme da diverso tempo, che non hanno il coraggio di lasciarsi, quando vedono e capiscono che oramai il loro non è più amore. Persone che restano insieme solamente per abitudine, rovinando e più che altro rovinandosi la vita, continuando a portare avanti questo rapporto che oramai è imposto da altri. Non vi è il coraggio di affrontare le persone contrarie a questa frattura, poiché non lascerebbero tregua. La prima esperienza di aver lasciato, non lascia scampo al pensiero di una seconda. Individui deboli di carattere o convenzionali? Come è possibile stare insieme ad una persona senza mai toccarla, cercarla o guardarla quando si è insieme? Come si fa a provare indifferenza quando la propria persona “amata”, si avvicina per cercare un bacio o semplicemente delle coccole? Quale è il senso di questa “relazione”? Persone deboli di carattere, che hanno paura di ciò che verrà e preferiscono vivere una vita che già hanno, ma che non gli appartiene. Perché invece non cambiare prospettiva e iniziare a vivere per se stessi, per ciò che realmente si vuole? La vita in fondo è anche questa, vivere per gli altri e per se stessi. Bisogna stare bene dentro, e allora sì che realmente riusciamo a circondare gli altri di amore e gioia.

Non sopporto le persone che non riescono a vivere come realmente vorrebbero e lasciano che siano gli altri a decidere come debbano vivere. Ancor di più in un rapporto di coppia, dove le persone, o meglio, le Vite, in gioco sono due.

Annunci

9 commenti Aggiungi il tuo

  1. ribni1980 ha detto:

    Io non comprendo ancora perché vivere per se stessi entri in conflitto con il vivere per l’altro. È un buon post. Diretto. Efficace. Ma la questione è sempre aperta…nel mio cuore almeno. Un saluto!

    Mi piace

    1. CaosLiberty ha detto:

      Parlo di un rapporto portato avanti solo da una persona. L’altra persona lo porta avanti non per se stessa e quindi perché realmente vuole questo rapporto, ma per imposizioni esterne. Il rapporto è quindi “finto”. Per questo è malsano. Chi vorrebbe a fianco una persona che non ci ama realmente?

      Mi piace

  2. silviacavalieri ha detto:

    Anche io penso che i rapporti malati andrebbero “curati” con la separazione, per restituire la vita a entrambi i componenti della ex coppia. A parer mio, l’acquiescenza all’abitudine, la paura di camminare da soli, il vuoto che lascia la soppressione di un ruolo non sono i soli fattori in gioco nella continuazione (apparente) di un rapporto finito. Penso che alcuni siano trattenuti da sensi di colpa, scrupoli religiosi, paura del giudizio degli altri e, perché no, da problemi economici.

    Liked by 3 people

    1. CaosLiberty ha detto:

      Condivido in pieno e hai perfettamente inteso ciò che è il pensiero! 🙂

      Liked by 1 persona

  3. der_liebe ha detto:

    non esiste un’amore a senso unico … questo è un’altro tipo di amore ..
    ma l’amore è viversi è gioire del proprio e l’altrui piacimento
    è sangue che cerca sangue è vita che sgorga dalle vene
    quando l’amore diventa affetto, tutto questo si perde
    ed allora a che serve? è il non vivere celato da un sentimento superato
    da ricordo che arde ma non brucia ….
    l’amore è bello fin che dura
    può essere brutto dirlo perchè uno ci crede nel sentimento
    ma se poi uno dei due vagheggia … è eutanasia dell’amore che naufraga e non esistono toppe ,pian piano affonda ….

    Liked by 1 persona

    1. CaosLiberty ha detto:

      Bellissime parole! Purtroppo qua non affonda, poiché l’altra persona non se ne rende conto e continua a vivere in un’illusione a lei sconosciuta. Dico purtroppo perché sarebbe giusto staccarsi ed iniziare a vivere per un qualcosa di vero e forte.

      Liked by 1 persona

  4. ehipenny ha detto:

    Un amore che non permette di vivere la propria vita non è destinato a proseguire, semplicemente perché non è più un amore… detto questo, ci sono mille motivi che possono complicare una separazione, ma credo che laddove ci si è amati, si è in grado di riconoscere che bisogna allontanarsi, perchè se fosse stato solo abitudine, non ci sarebbe motivo di interrompere un’abitudine… io la penso così, ma forse il discorso è fin troppo lungo per essere racchiuso in un commento 😉

    Mi piace

    1. CaosLiberty ha detto:

      Credo che i rapporti non debbano continuare per abitudine… ma per amore

      Liked by 1 persona

      1. ehipenny ha detto:

        È quello che credo anch’io 😉

        Mi piace

E tu, cosa ne pensi?

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...