Scelta

“Cosa sarebbe peggio? Vivere da mostro o morire da uomo per bene?”

scena finale

“Che cos’è che la provoca?”

“I nazisti”

Sì anche quelli e naturalmente i ricordi, i sogni. Lo sapeva che la parola trauma viene dal greco, vuol dire ferita. E qual è la parola tedesca per sogno? Traum, ein traum. Le ferite possono creare mostri, e lei, lei ha tante ferite agente. E non è d’accordo che quando uno vede un mostro… lo deve fermare?

                                                                                                                                                                   ShutterIslandDVD

Annunci

29 thoughts on “Scelta

  1. di mostri nell’umanità ne abbiamo visti tanti , poi ci siamo evoluti , ma i mostri son rimasti … sicuramente da uomo perbene con le debolezze dei comuni mortali .. ma essere amato ed amare …

    Liked by 1 persona

      • La realtà deve però essere interpretata. Pensare che non esista la vita dopo la morte non modifica il fatto che si muoia, ma fa pensare alla morte in maniera differente e quindi reagire in determinati modi, per esempio.

        Mi piace

      • Credo ci sia una leggera differenza. Collegati sì i due esempi, ma differenti. Il credo è astratto e non vi è certezza che sia il vero. La morte è concreta, visibile. Non possiamo toccare ciò che è esattamente la morte ma solo ciò che provoca (un corpo inerme).

        Mi piace

      • Esempio banale e orma all’ordine del giorno. Persone facenti parte di una coppia che vengono tradite e colgono i colpevoli sul fatto. Okey, tu puoi far finta di nulla, in tal caso, credi ciò che vuoi, ma non corrispondente alla realtà e al vero, ti crei tue illusioni. Quando dico devi credere ciò che vuoi solo quando è l’istinto a guidarti è perché esso guida ciò che è giusto per te, credo sia un richiamo interiore.

        Mi piace

      • Tu dici che se colto in fragrante il partner fedifrago non c’è modo di vederlo non colto in fragrante, cioè cornificante?
        Perfetto.
        Ma effettivamente anche il protagonista di quel film vede delle persone vestite da agenti, delle guardie. Quello che si vede porta a pensare a quello che si vuole vedere e quindi possono arrivare scusanti come troppo tempo solo.
        Senza tenere conto che tu puoi stare vedendo il tradimento quando invece stai solo vedendo due persone che si parlano e ti immagini che stiano facendo chissà cosa, vedendolo addirittura.

        Mi piace

      • Non mi sto riferendo al film in questo caso… potremmo però discutere anche di esso. La tua teoria è esatta, ed è ciò che penso e dico pure io. Solamente che io affermo che sì tu puoi volere credere ciò che vuoi credere, ma senza accertarti che ciò possa essere veritiero (in tal caso, mi riferisco alla coppia, per prendere un unico esempio), resta solo un credo, a mio avviso pure inutile.

        Mi piace

      • Sono purtroppo dell’idea che la realtà sia solo nella nostra testa e che dati alla mano, se io sono convinto di vedere rosso quando è blu, non potrò dire che il blu è blu.
        Discutere in realtà è molto spesso una tecnica di autocompiacimento.

        Mi piace

      • Parte tutto dalla nostra mente. Su questo condivido. Se io sono convinta di una cosa non ti dirò mai il contrario, pur avendo dimostrazioni nella realtà. Compiacersi delle proprie idee e mostrarle ad altri per farsi compiacere. Vi sono idee che piacciono alla minoranza, sono forse idee sbagliate? Semplicemente due viste differenti, in ciò, dov’è il vero? Quale delle due facciate?

        Mi piace

      • Forse il vero non esiste e probabilmente ogni idea è a sé stante e l’omogeneità ideale è solo un’illusione.
        Le idee che piacciono alla minoranza sono quindi non meno vero ma meno belle.

        Mi piace

      • Meno belle per la nostra ideologia, così come le nostre idee “belle”, lo sono di meno nella ideologia opposta. Il fatto che appartengano alla maggioranza non significa che siano il vero.

        Mi piace

E tu, cosa ne pensi?

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...