materia grigia cerca materia grigia

Sono un rivalutativo, uno di quelli che valuta e poi rivaluta. E’ una ginnastica mentale notevole, per dirla in termini fini. Un equilibrio instabile tra pensiero riflessivo e paranoie ossessive. E’ ho pensato, in un modo alquanto bizzarro, che tutta la mia vita sia nella mia testa. Che gli eventi abbiano un significato dettato dalle mie interpretazioni, che i colori li veda, ma non hanno davvero i nomi che mi hanno inculcato, che sono frutto di un’educazione bonaria o selvaggiamente imposta per il posto in cui vivo. Teorie già viste e riviste. Chi può togliermi dall’imbarazzante pensiero che se fossi cresciuto, chessò, nell’Africa più emarginale o in un’élite di ricconi sfondati, la mia vita sarebbe stata diametralmente opposta. Mi chiedo se avessi avuto lo stesso la voglia di imparare, se avessi conosciuto le stesse persone, se le esperienze fatte avrebbero avuto lo stesso gusto. E’ così naturale rispondere di no, no, non sarebbe stato così. Logicamente sarebbe stato tutto diverso, allora chi ha deciso per me? Chi mi ha dato una simile assurda idea, e poi, scrivere. Scrivere era ed è tuttora l’unica cosa che abbia mai avuto un senso, senza bisogno di ulteriori spiegazioni. Scrivere, rileggere, cambiare, rifare.  E’ l’unica cosa che ho sempre fatto, non avevo bisogno di altro ne quando ho imparato ne dopo, sfruttando la tecnica come meglio credevo e volevo. Dai diari, alle lettere, al blog. E poi? Chissà. Affinarmi tanto da arrivare al cervello di qualcuno e dargli un’idea. Lo stesso che avevano fatto con me vecchie e mai dimenticate letture. Niente di visionario, niente di epico o sopra le righe. Scrivere per me era questo, l’idea che ciò che avevo nella massa grigia fosse abbastanza valida da arrivare a penetrare l’altrettanta massa grigia di neuroni di qualcuno, un possibile ricevente, attraverso caratteri convenzionali e bicolori. Non ho ancora capito per mano di chi avessi avuto un simile pensiero, se la Vita che facevo, il posto dov’ero, le esperienze o un fortuito caso di geni e caratteri.
Nella mia testa ero arrivato al punto d’arrivo un miglione di volte e un miglione di volte ancora soffrivo un poco.

Annunci

11 commenti Aggiungi il tuo

  1. Enzo ha detto:

    Quoto “Scrivere era ed è tuttora l’unica cosa che abbia mai avuto un senso, senza bisogno di ulteriori spiegazioni.” Mi ci ritrovo totalmente.

    Liked by 1 persona

  2. newwhitebear ha detto:

    ‘…E’ così naturale rispondere di no, no, non sarebbe stato così. Logicamente sarebbe stato tutto diverso,..’
    Ne sei sicura? Io credo di no. Le percezioni sarebbero le stesse. Scriveresti le stesse cose, forse viste sotto angolazione diverse, ma il senso sarebbe uguale. E’ il tuo carattere che guida la tua mente, che a sua volta comanda la mano.
    Scrivere… non tutti sono capaci di scrivere, indipendentemente dalla cultura. Mettere inseme delle parole, quello sì che sono in grado di farlo tutti. Dare un senso compiuto e chiaro alle stesse non è comune a tutti. Non è un problema di scuola o di insegnamento, è una capacità naturale che può essere affinata da letture, dall’insegnamento.

    Mi piace

    1. Musa ha detto:

      Non sono sicura che sia il carattere a guidare! Ma sono d’accordo sul come siano utili le letture..

      Liked by 1 persona

      1. newwhitebear ha detto:

        Ognuno di noi nasce con un certo carattere, o chiamala personalità, e le sue azioni e pensieri sono guidate da questo.

        Mi piace

      2. Musa ha detto:

        Personalità e modo di essere vanno a braccetto?

        Liked by 1 persona

      3. newwhitebear ha detto:

        sicuramente sì. Anzi il modo di essere esplicita la personalità di ognuno di noi.

        Mi piace

    2. Musa ha detto:

      Avrei scritto cose diverse, dalla mia prospettiva.. Forse per altre persone, non è cosí

      Liked by 1 persona

      1. newwhitebear ha detto:

        IO la vedo in questo modo. Certamente ognuno di noi ha percezioni diverse.

        Mi piace

      2. Musa ha detto:

        Pensiero da tenere in considerazione..

        Liked by 1 persona

E tu, cosa ne pensi?

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...