turno di pubblicazione…

è arrivato il mio turno di pubblicazione…

good !!

https://wordpress.com/post/bistrotapigalle.wordpress.com/25820865

Uno spazio per due, come le parti di un letto. C’è della sofferenza verso questioni generali, schizzi di nervosismo, ma da qui si vedono le luci della città, … mentre il traffico scorre ormai altrove, mi chiedevo se? Se non fosse per il colore delle lenzuola e dei cuscini, pressoché tutto al suo posto, immaginavo. Vorrei chiedergli a cosa stia pensando, mentre faccio per tirare le tende, sento la porta chiudersi con una lentenzza calcolata, dietro le spalle, riducendo il rumore causato dalla spinta di chiusura della serratura. Avevi detto “solo mio”. Ritorniamo. Un po’ a noi stessi, l’impazienza che il momento impone, non preoccupa affondare i denti nella pelle, che possa anche far male. Non è stato un gioco, nemmeno quando poteva esserlo. Aspetto che sfili i jeans, un momento di dolcezza placa, baci. Diamine, … quel coso? Non provo il familiare imbarazzo nel chiedergli dove siano, me ne domando il motivo tra me. Con quella bustina impertinente tra le labbra, centimetri di pelle sotto i palmi, mani che indagano. Non importa del resto, posso solo desiderare di arrivare al…? Oltre le mani sul corpo che indugiano centimetro dopo centimetro, potrebbero rimanere dei segni. Il pensiero più indecente. Vorrei continuasse a fottermi, fino a non sentire altro, impregnando l’attenzione sul ritmo del suo respiro, sul contatto di pelle su pelle, umida e calda.

Sospesi.

Devo aver perso la cognizione del tempo come anche la percezione del corpo. Sospeso nel nulla tra fili che legano, passato e presente. Che silenzio, qualcuno sospira. Forse proprio dalle mie labbra. Il suo tocco, dita leggere che tracciano figure astratte, ripassa le sul viso, sul collo e sulle labbra. Occhi socchiusi, alla deriva del rifugio dei sensi…

 

Annunci

12 risposte a "turno di pubblicazione…"

Add yours

  1. narrazione intrigante e intricata, condotta, mi sembra di capire, su piani temporali diversi e alternando momenti di dialogo interiore ad altri di descrizione esterna, pur sempre in prima persona.
    ne risulta una pagina che, a mio parere, va colta nel suo insieme di atmosfera magica e sospesa più che nella corrispondenza e nel significato dei singoli dettagli
    ml

    Piace a 1 persona

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: