Apiediscalzi

È inquieta la mia notte

Tra lenzuola strapazzate

Il senso del mio essere

Continua a tremare

E di notte si svegliano i turbamenti

Non c’è spazio o limite di tempo ,

L’attesa

L’attesa

L’attesa

Di un qualcosa che si attende

7 pensieri su “Apiediscalzi

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...