Odio

Odio la mia empatia,

Odio somatizzare, odio il mio credere di poter cambiare un qualcosa che non si lascia cambiare, odio la speranza persa, l’arresa appena prima di averci creduto.

Odio l’inettitudine, odio l’ansia, odio lo sfogo solo nel momento in cui ti serve e non quando ne hai bisogno.

Odio la depressione, odio sapere di esserlo e lasciarsi andare, odio il voler fare e non fare, odio l’impossibilità o forse, l’impedimento?

Odio l’ignoranza e la sapienza, perché prendi realmente atto di ciò che è.

Odio l’insistenza, il disagio, il malessere, la costrizione, la manipolazione.

Odio la fragilità, la timidezza, l’incertezza.

Certe volte odio me.

E alla fine, chi o cosa odio davvero?

E alla fine, odio davvero?

9 pensieri su “Odio

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...