a presto !

e ora di dare forma al contenuto.. per un po' ci sarà un periodo di inattività, spero che comunque passiate a lasciare un vostro pensiero ! apiediscalzi a presto! immagine tratta liberamente dal web

Annunci

Apiediscalzi

Lei sostiene Così - Inevitabilmente Così - Confusamente Che la legge sia il recapito telefonico dei personaggi indiscussi Che non bisognerebbe rendersi la parte difficile e prenderne una più facile Siamo pedine ? C'è chi ha detto Sulla scacchiera dei colori Punta di diamante in mezzo ai Santoni

turno di pubblicazione…

è arrivato il mio turno di pubblicazione... good !! https://wordpress.com/post/bistrotapigalle.wordpress.com/25820865 Uno spazio per due, come le parti di un letto. C’è della sofferenza verso questioni generali, schizzi di nervosismo, ma da qui si vedono le luci della città, … mentre il traffico scorre ormai altrove, mi chiedevo se? Se non fosse per il colore delle... Continue Reading →

..rubo al passato, solo e pensoso

Solo e pensieroso cammino con lentezza contando ogni passo. Attraverso i campi più deserti, giro lo sguardo per sfuggire luoghi, dove si vedono tracce umane. Con scuse "ho un impegno! Non posso tardare!". Non trovo altro riparo che mi salvi dal fatto che altri si accorgano della mia condizione, non voglio gente attorno, è negli atti tristi che compio che si... Continue Reading →

Ho incontrato questa signora molto bella. Mi guarda con gli occhi un poco persi, forse è quel chiaro azzurro delle sue pupille ad affascinarmi, ho un debole per gli occhi chiari. Mentre parla mi perdo un poco a mia volta, ha i capelli di un biondo chiarissimo, fragili, tenuti insieme da una forcina nera decorata... Continue Reading →

Tralasciamo il fatto che potrei scrivere un intero libro sulle mie giornate in palestra, soprattutto su come all'inizio litigai con gli attrezzi e sulla mia incapacità alquanto ridicola di fare gli esercizi. Inizio ora, perché no? Trattasi di una figuraccia più o meno, mmm una? Diciamo pure, una fra tante! Allooooora, bando alle ciance e... Continue Reading →

Tutto è cambiato, quel legame che sembrava vero e concreto, è affievolito. Cosa resta ora? Un ricordo ancora vivo o solamente un accenno di quel che era. La voglia di fare e puntualmente non fare. La consapevolezza di dover capire e puntualmente non capire. Voler rivivere i momenti e non poterlo fare concretamente. La distanza... Continue Reading →

E' stanco, parecchio stanco. Non ha le energie mentali che sentiva di avere, gli amici, i colleghi, ne hanno già i presagi "ma va tutto bene?" certo che si, va bene. Un po' perso, è questa la scusa, anche quando non ha visto lo "stop" anche quando ha iniziato a dimenticare appuntamenti, numeri, scadenze. Sfoglia... Continue Reading →

qualsiasi cosa che potesse avere senso è cambiata  Ho tanti buoni motivi per dare ragione a chiunque, ma non a me stesso. Do ragione a chi si lamenta, ai brontoloni, ai maleducati, scorbutici, presi male alle 7.00 del mattino di Lunedì, a loro... Quando mi si rivoltano contro, penso "okay" e mi scanso. Riprendo a mano, ripasso mentalmente,... Continue Reading →

Gradisce altro, signora?

Sta caricando settanta piatti sulle braccia, saranno le prime portate della serata. Nello sforzo di non cadere, urlare "passo", guardarsi attorno, sta ringraziando le ore in palestra. Poggia i piatti e corre con le prime portare in sala, il chiodo fisso di far cadere qualcosa, fare brutta figura, essere licenziato o perdere i soldi. Già i... Continue Reading →

materia grigia cerca materia grigia

Sono un rivalutativo, uno di quelli che valuta e poi rivaluta. E' una ginnastica mentale notevole, per dirla in termini fini. Un equilibrio instabile tra pensiero riflessivo e paranoie ossessive. E' ho pensato, in un modo alquanto bizzarro, che tutta la mia vita sia nella mia testa. Che gli eventi abbiano un significato dettato dalle mie... Continue Reading →

E pace fu…

Smise di pensare, ragionare, sentirsi inadeguata, cupa, fredda. Si lasciò trasportare da ciò che le veniva incontro, basta razionalità! Si vive con l'irrazionalità, l'istinto, le emozioni, la follia, il bisogno di viversi e godersi il momento. Le bastò un'anima combaciata alla sua, la sintonia, il giusto essere.

libertà e prigionia

l'idea era tutto una linea immaginaria sopra la testa a cui aggrapparsi e lasciarsi andare l'idea poteva cambiare tratti distinti di un medesimo disegno l'idea mi piaceva l'insieme di tutto ciò che era o poteva essere l'idea, la sola idea cullava i restanti pensieri, sudditi ubbidienti l'idea regnava e i pensieri ubbidivano come fedeli cani... Continue Reading →

Ultime notizie dal web

Si è svolta a Venezia di recente, una marcia "a piedi scalzi" in relazione al tema migranti, col proposito di sensibilizzare l'opinione pubblica al tema. Inutile dire che ha riscosso consensi e dissensi. A parer mio, se posso, direi che potrei essere d'accordo con chi esulta affermando "solite baggianate" e nel contempo spezzare una lancia... Continue Reading →

I tanti e poi, il singolo.

Treccani definisce "reminiscènza, il ricordarsi in modo vago ed impreciso di una cosa quasi dimenticata" Loro, si lamentavano per le dimostranze di affetto, non capivano che sarei tornato indietro solo se avessero smesso di strattonarmi il cuore e solo se, avessi smesso di strattonarmi me medesimo; Lamentavano sorrisi mancati e non capivano, anche se fossi... Continue Reading →

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: