Spigoli

Penso che se dovessi avere un'altra Vita A partire da adesso Che già mille mi sembra di averne vissute Avrei raccolto qualche ora in più Per farmi le ossa su morbidi spigoli

Annunci

Apiediscalzi

È inquieta la mia notte Tra lenzuola strapazzate Il senso del mio essere Continua a tremare E di notte si svegliano i turbamenti Non c'è spazio o limite di tempo , L'attesa L'attesa L'attesa Di un qualcosa che si attende

ai lettori,

memoria mia, memoria scalza sentendo la terra tremare sotto i piedi è una storia d'inverno che volge al Capodanno come ogni anno, ma è diverso memoria scalza, memoria mia, resta fra le lettere intrappolata in tutto ciò che sono stata e sono che possa almeno essere un senso per chi legge.

Apiediscalzi

discussa pedina dello scacco matto partita in spareggio una dichiarazione di indipendenza firmata col rancore fermo restando in attesa di un riscatto di chi era la mano vincente in mezzo alla polvere dei perdenti?   estraniata dal famigliare ribatezzata a discapito fermo restando che era ed è una dichiarazione di indipendenza firmata col rancore immagine... Continue Reading →

Alla ricerca dell’arte di saper vivere

Era come se inevitabilmente avessi sempre agito per rendermi infelice. E quando avessi avuto modo di rendermi felice, qualcosa inevitabilmente squarciò il momento, come su di tessuto cucito a fatica, ma debole. Trac! Pareva indispensabile trovare la ragione per tutto, il motivo intrinseco alle azioni, forse da questo è nato l'interesse per la psicologia, detto... Continue Reading →

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: