fuga in acqua dolce

https://www.youtube.com/watch?v=fdf6IEFtoqA C'è troppa gente in giro, al tavolo di chi non so, gente invitata in attesa delle ordinazioni. Tavolate imbadite e ricche, sui tavoli scuri, lontani fra loro, anche il pavimento lo è, di un colore lucido. Le finestre coperte da tende sontuose. Non aspetto nessuno, solo le ordinazioni, un secondo di carne. Attorno diversi... Continue Reading →

Annunci

scalza e nuda

scaltra eloquenza leggiadra speranza tra fili d'erba bagnati carezze davanti ad una me stessa nuda una pausa non c'è stato limite di tempo addosso altre consapevolezze ... un passaggio che ha interrotto un mix mortale soppesando pensieri incoerenti e struggenti malinconici il corpo al riparo altrove semplicemente altrove vivido e palpitante calda. In attesa di... Continue Reading →

perché è una società di sopravvissuti a se stessi ? prefazione

...è il preludio di un pensiero distratto su un treno in corsa quando hai le fermate ed i loro cartelli che scorrono davanti agli occhi , anche se sono ostacolate dalla capigliatura del vicino ho addosso un profumo maschile ed uno femminile frutto di un indecisione quasi malsana che mi porta e pensare che il... Continue Reading →

Confidenze rapite ai ricordi

Strano vero? Siamo convinti delle nostre conquiste, fino a quando non realizziamo che sono proprio queste ad averci rapito e battuto sul Tempo. Non so dirle nient’altro di come sia successo, mi sono ritrovato nelle situazioni un po’ come quando piove e non hai l’ombrello.   Un pò come quando inciampi nella vita di qualcuno o... Continue Reading →

piccolo saluto e estratto da

Ultimamente non c'è molto movimento da queste parti, sarà l'Autunno che con le sue foglie ha messo al riparo anche i miei pensieri, non trovo molta voglia di scrivere. Forse come capita in generale, pensare troppo e agire meno. Ho dato avvio ad un altro spazio, che ancora non voglio pubblicare, cercherò di dargli forma, sperando che la... Continue Reading →

Infanzia

Sta cammindando su una superficie d'acqua. Lo trovo ammirevole e nel contempo ironico, considerando i millimetri di profondità. Ciò non lo disturba, si crede Dio lo stesso. Sta osservando come il riflesso dei suoi piedi gli provochi un senso di freschezza estiva, sebbene l'autunno sia alle porte. Chiede di fargli una foto, vuole ricordarsi che... Continue Reading →

Alla ricerca dell’arte di saper vivere

Era come se inevitabilmente avessi sempre agito per rendermi infelice. E quando avessi avuto modo di rendermi felice, qualcosa inevitabilmente squarciò il momento, come su di tessuto cucito a fatica, ma debole. Trac! Pareva indispensabile trovare la ragione per tutto, il motivo intrinseco alle azioni, forse da questo è nato l'interesse per la psicologia, detto... Continue Reading →

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: