Una prospettiva

Quanta differenza può fare una prospettiva o un punto di vista? Tanta. Ci riduciamo sempre a voler prevalere, ci ostiniamo a portare avanti le nostre ideologie, le nostre convinzioni. Dovremmo soffermarci a pensare che non è la verità assoluta. È il nostro punto di vista, sono le situazioni viste dalla nostra prospettiva. Tutto poi cambia…

Si può migliorare

Non ha importanza. Anche se siamo dei duri i traumi lasciano sempre delle cicatrici, ci seguono anche a casa e cambiano la nostra vita. I traumi incasinano tutti ma forse è proprio questo il punto: il dolore, la paura, le stronzate, forse subire questo ci permette di andare avanti di superare ogni cosa, forse tutti…

… e con ciò?

sto evitando gli sguardi, beh.. a dirla tutta me ne riguardo bene, da quelle espressioni sbigottite e delle volte di sorpresa, di incredulità. Mai in linea con quella precedente o successiva, cosa si raccontano gli altri che stanno attorno, quando non c’è molto da dire o da sapere, sembra abbiano trovato la chiave alle tue…

Il tuo momento

Perdiamo sempre del tempo, siamo prigionieri delle nostre insicurezze, delle nostre paure, di noi stessi. Fare o non fare, dire o non dire. Fai, perché tu stai vivendo ora, non ieri, fra un po’, più tardi, stasera, domani, dopodomani, la settimana prossima, etc… Il tuo momento lo stai vivendo ora, in questo esatto momento, mentre…

Why?

Si dice “non farti troppe domande” oppure “non cercare l’ago nel pagliaio” why? rimbalza come una pallina di ping pong che poi, quelli che rispondono “comprati il pagliaio” hanno una marcia che non conosco

lottomatica fanatica

Treccani dice che… fanàtico è la persona mossa da fanatismo religioso, invasata da grande entusiasmo per la propria fede e intollerante d’ogni altra religione: un credente f.; un cristiano, un musulmano fanatico Per estens., di chi è mosso da passione forte ed esclusiva, da entusiasmo per un’idea, per un partito, o anche semplicemente da simpatia…

Poetica

  Anche quando poi saremo stanchi troveremo il modo per navigare nel buio che tanto è facile abbandonarsi alle onde che si infrangono su di noi Dimmi dove sei vorrei parlarti di tutte quelle cose che ho mandato già in fumo per colpa della solitudine non l’ho mai detto a nessuno a nessuno tranne che…

Tu

Sei tu che abiti tra questi pensieri che resisti tra i resti di qualche frammento sotto la pelle C’è ancora il senso di qualcosa inespresso, il bisogno di un contatto Dovresti essere quella che non perdona quella che ha qualcosa in cui credere  una scusa per rimandare quella che potrebbe fare la differenza Sei ancora…

discordia

Troppe cose e il tempo che vola, i dialoghi tagliati a metà “ancora per lei?” oppure “ancora per lui?”. E tu che resti sempre la stessa, ma infondo non dispiace, sta diventando una questione di punti di vista. Situazioni, eventi, circostanze che tornano alle mente e di nuove, che poi di nuovo alla fine non…

Sei libero di scegliere?

Ero al lavoro, niente di speciale, quando mi è caduto il portafoglio dal nulla “questo di chi è?” mi volto verso  il pizzaiolo “mio, passa qui, sennò sono rovinato” sorride lanciando quel rettangolo nero oltre la mensola per le verdure “peccato sia vuoto dentro” “l’importante è la salute” rido, in fondo ci credo in questo. E’ passata…

nulla osta

Quanti passi hai fatto prima di retrocedere, li hai contati anche stavolta? Qualche metro in più e poi di nuovo la voglia di mollare la presa. Ti ricorda un poco la sensazione di un calcio per assettato contro un muro invisibile. Senza negare quanto possa sembrare un fatica vana. “Per chi combatti questi mulini a vento?”…

vivere

Forse non l’hai saputo dal più basso senso di colpa quando guardo al futuro un progetto personale un progetto unidirezionale hanno scambiato l’orgoglio con la cattiveria la velleità con un sorriso di cortesia di che pasta sei fatto? E’ un puro ingegno restarsene al sole mentre sai che è solo un illusione dietro l’angolo l’ennesimo…

Usciamo per una birra?

Qualche tempo indietro a fine turno è stato un momento di decisioni. ‘Usciamo?” era già da qualche tempo che aleggiava nell’aria l’idea di una birra in compagnia. A fine turno dopo quelle sei o sette ore di lavoro poi l’unico pensiero è un dolce letto ed un cuscino. Non quella sera, avevo voglia di uscire,…

..a pieni polmoni

Si sentiva in colpa per ciò che aveva attorno, con indosso un terribile senso di insoddisfazione e incapacità. Senza dirselo apertamente si definiva un malato cronico dentro una società a più patologie. Quanto avrebbe voluto capire, come fermare quel treno impazzito che era la sua Vita. Mentalmente si vedeva bene su un molo al porto,…

Un film sul parabrezza

Ho un amore che mi tiene in attesa, ma ho smesso di guardare fuori dal finestrino da quando è passata la stagione. Talvolta ritornano quelle mattine, in cui il pensiero è successivo alla sveglia, una parte si sente in attesa. Mentre sta sfilando il pigiama e indossando la divisa, quando prepara la maschera della giornata….

hai programmi? #disattese

“Prendi qualcosa con me?” lei, non ha mai fatto proposte “perchè no” chissà che non sappia che in vero non aspetto altro. “Sembra la serata giusta dei falsi programmi” ecco che ritorna la sua vena sarcastica. “Suvvia, allora, caffè? Apertivo? Analcolico alla frutta (…)” non mi ascolta, ferma il mio discorso “caffè corretto” dove sta guardando, oltre la vetrata? Lei mi piace,…

E tu, sai nuotare?

Mi domando come mai le aspettative degli altri modulino il nostro voler essere, un pensiero che rivolgo all’esterno, quasi mio, all’incirca. Eppure è da molto che provo a cambiare. Cambiare non so cosa di preciso. Conoscente amico collega datore di lavoro capo genitore … lista infinita. il panettiere del paese che fa gli sconti sul…

Il bicchiere per due

Speciale quanto basta. Accorto nei discorsi e nei modi. Consapevole del peso di un giudizio, dell’importanza delle parole. Sincero in linea di principio, sleale per difesa. Corretto, come il caffè, un amaro che copre il gusto. Vai oltre e scopri che ti piace. Disinvolto per natura, inibito per l’occasione. Creativo. Mente vivace, sorridente. Di quel…

Controllo monotono

E’ piacevole avere il controllo sulle persone e su sé stessi. A un certo punto potrebbe divenire noioso e monotono. Mi soffermo sul controllo che si può avere su una persona, in questo caso di sesso maschile e che vogliamo stuzzicare. E’ bello poter decidere quando farci apprezzare e far sì che ci dia attenzioni….

I tanti e poi, il singolo.

Treccani definisce “reminiscènza, il ricordarsi in modo vago ed impreciso di una cosa quasi dimenticata“ Loro, si lamentavano per le dimostranze di affetto, non capivano che sarei tornato indietro solo se avessero smesso di strattonarmi il cuore e solo se, avessi smesso di strattonarmi me medesimo; Lamentavano sorrisi mancati e non capivano, anche se fossi…